A proposito di business intelligence

Quali sono i punti critici della business intelligence che devono far scattare un campanello di allarme non appena vengono individuati? Prima ancora di cominciare con qualsiasi operazione è bene determinare i cosiddetti punti critici business intelligence che potrebbero non solo inficiare il risultato dell’operazione ma addirittura diventare dannosi per la compagnia. Questi diventano ancora più pressanti se si parla di cloud perché si accetta che i dati della compagnia siano spostati tutti tra le nuvole accettando quindi tutti i problemi che possono derivare da un’operazione del genere. La sicurezza informatica è una materia molto complessa ma che sta diventando estremamente importante ed a volte le compagnie, di tutte le dimensioni, si fanno trovare impreparate. L’informatica può certamente essere un valore aggiunto per conservare grandi quantità di dati senza spendere grandi quantità di denaro. Normalmente si opta per soluzioni esterne in modo da poter massimizzare i vantaggi riducendo le spese in modo sostanziale.

Quali sono le sfide per la business intelligence che devono essere presi in grande considerazione quando si parla di cloud computing

Il cloud computing, come accennato in precedenza, può offrire degli importanti risparmi per la propria attività. Il problema è che vi sono una serie di sfide che devono essere prese in grande attenzione per non ritrovarsi con i dati sensibili in mano a criminali. Vediamo quali sono i principali punti deboli che potrebbero diventare facilmente delle sfide che devono essere accettate:

la conformità agli standard strutturali: parlando di cloud computing non si può non prendere in considerazione il problema della conformità delle applicazioni adoperate per la business intelligence con gli erogatori dello spazio web. Questa potrebbe essere una problematica abbastanza seria perché necessaria per la propria compagnia;

problemi di gestione del server: è necessario comprendere che sono sempre meno le compagnie che posseggono un server proprio perché i costi di gestione sono così elevati che lo rendono antieconomico. Se comunque si decide di averne uno è necessario fornirsi non solo di un ambiente adeguato ma anche personale specializzato in modo da non incorrere in problemi decisamente seri, cosa che potrebbe far perdere grandi quantità di denaro;

architettura di rete: anche in questo caso si deve parlare di una grande attenzione nella creazione di una struttura in grado di poter ottenere il massimo per la business intelligence. Ciò significa che si deve riuscire ad ottenere che il carico delle query sia distribuito in modo uniforme sulla potenza complessiva del server in modo da poter gestire in modo i dati più velocemente.

La business intelligence può certamente nascondere dei problemi anche abbastanza seri?

Quando si sviluppa un processo di business intelligence non lo si può fare senza adoperare l’informatica ed il cloud computing. Andando però ad accedere all’informatica vi possono essere delle problematiche molto serie non solo di sicurezza ma anche per la produttività. I costi per la creazione ed il mantenimento di una piccola server farm aziendale sono molto elevati quindi se si decide di optare per questa operazione è necessario fare in modo da rendere l’operazione sostenibile. Vi sono quindi una serie di professionalità da inserire nell’organico. Molto spesso vengono quindi presi in locazione server di compagnie che si occupano di questo settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.